Ricerca - Living History Archeologia Sperimentale

AREA SPERIMENTALE

LʼARCHEOLOGIA SPERIMENTALE E IMITATIVA: LʼAREA SPERIMENTALE DI MASSELLO.

A partire dal 2014, il progetto ha avviato una collaborazione con lʼamministrazione comunale di Massello (TO), con lʼobiettivo di creare unʼarea2 (2)
dedicata allʼArcheologia Sperimentale e alla Ricostruzione Storica. Negli spazi concessi, verranno ricostruite nel corso degli anni diverse strutture, sulla base dei rinvenimenti archeologici provenienti dal Piemonte altomedievale: capanne seminterrate del tipo Grubenhaus (attestate nel torinese, a Collegno e Villa Lancia di Moncalieri), case in materiale misto (su modello delle abitazioni scavate a Mombello Monferrato e Cascina Borghesio di SantʼAlbano Stura), forni per la cottura della ceramica, zone artigianali per le lavorazioni metallurgiche, e molto altro ancora. Nellʼarea, verranno sviluppati progetti di RICERCA e DIVULGAZIONE dedicati a differenti tematiche: alimentazione, agricoltura, artigianato, tecniche edilizie. Il progetto ha preso avvio nellʼestate del 2014, con la costruzione della prima struttura, una tettoia in legno con copertura in paglia di segale, che ospiterà la ricostruzione di unʼarea metallurgica di età altomedievale. La struttura è stata testimone della nascita del primo progetto di archeologia sperimentale: la ricostruzione di un bassofuoco funzionale allʼestrazione dellʼargento dal piombo argentifero, e la successiva coppellazione del metallo ottenuto. I risultati sono stati presentati alla 9th Experimental render 2Archaeology Conference organizzata dallʼUCD di Dublino (Irlanda) e patrocinata da EXARC, coordinamento di cui siamo membri. Lʼarea si caratterizza per avere un forte impatto sul territorio, dove verranno reperite le materie prime per lo sviluppo dei singoli progetti. Grazie al progetto Dynalp, nellʼestate del 2014 abbiamo avviato il recupero della tradizionale coltura della segale, necessaria alla realizzazione dei tetti delle capanne. Il progetto, oltre a perseguire finalità di ricerca e studio, vuole inserirsi nelle offerte culturali di Massello, interagendo con gli altri soggetti attivi nel territorio. L’area sperimentale vuole diventare un luogo di incontro, riflessione, crescita e discussione; il progetto è in continuo sviluppo e aperto ad ogni tipo di collaborazione.

Chi siamo

TI INTERESSA LA STORIA? TI PIACCIONO I LONGOBARDI?? NON PUOI FARE A MENO DI STAR LONTANO DALLʼARCHEOLOGIA SPERIMENTALE?? COLLABORA CON NOI!!
LA STORIA E LA LIVING HISTORY.

Siamo un gruppo di ricostruttori, archeologi e studenti di discipline storiche che stanno sviluppando un progetto di studio sulla cultura materiale del Piemonte Longobardo. Lʼobiettivo è quello di analizzare differenti tematiche storiche attraverso lʼutilizzo degli strumenti dellʼarcheologia sperimentale, della ricostruzione storica e della living history. Il progetto ha come obiettivo la ricostruzione di determinate figure appartenenti ad un gruppo familiare aristocratico della prima età longobarda (fine VI - prima metà VII secolo d.C.), sulla base dei rinvenimenti archeologici piemontesi e attraverso lo studio delle fonti iconografiche e scritte del periodo. In particolare, sono stati presi in considerazione i corredi delle necropoli di Collegno (in particolare, la tomba 53 e la tomba 47), MoncalieriTestona, Moncalieri-Villa Lancia (la tomba 5), Borgo dʼAle e, in un prossimo futuro, SantʼAlbano di Stura. Attraverso queste figure, si sviluppano differenti tematiche di ricerca: alimentazione, artigianato, religiosità, comportamenti sociali.

  • Living History
  • Ricerca
  • Archeologia Simulativa
  • Archeologia Sperimentale

Membri

Ecco tutti i membri del progetto!
Yuri Godino
Responsabile di progetto
Archeologo, specializzando presso la Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici dell’univ di firenze. Interessi: Archeologia dell’alto medioevo italiano e archeologia sperimentale.
Vittoria Bettella
Lorenzo Teppati Losè
Archeologo, laureato in Italia presso l’Università di Siena. Interessi di ricerca: Archeologia Sperimentale e Archeologia dell’Archittetura.
Valeria Cobianchi
Archeologa, laureata presso l’Università degli Studi di Padova. Interessi di ricerca: Archeologia Sperimentale, Epigrafia altomedievale, materiale ceramico.
Mirko Montelatici
Laureando in Archeologia medievale presso l’Università degli Studi di Siena. Interessi di ricerca: Archeologia del territorio, Toponomastica, Alimentazione.

CROWFUNDING PROJECT

Contattaci

Top